lunedì 9 giugno 2014

Quesiti (?)

Ultimamente sto attraversando un periodo di grande crisi interiore. Ho una miriade di interrogativi ai quali non riesco a dare risposte esaustive e la stanchezza accumulata in questo lunghissimo anno non mi aiuta di certo.
Come faccio ad eliminare gli aloni grigi che si formano sotto le maniche delle camicie bianche?
Devo tagliarmi nuovamente i capelli molto corti o forse sono più fashion se resto col nido di rondini che ho ora sulla testa?
Dovrei cambiare tutta la playlist del mio ipod che ormai dopo un paio d’anni inizia a farsi ripetitiva?
Riprovo a leggere uno dei romanzi di David Foster Wallace, anche se ne ho iniziato a leggere prima uno e poi un altro ed ho smesso perché non mi piacevano per niente?
Dovrei cambiare concime sia alla buganville e sia al gelsomino perché, per quanto siano rigogliosi, non hanno nemmeno un fiore?
Troverò in qualche bar i ghiaccioli alla menta che a quanto pare fanno schifo a tutto il mondo tranne che a me?
Mi faccio la ceretta da sola, spargendo cera in tutta casa e strappandomi via strati di pelle solo perché ho comprato un aggeggio infernale che in realtà non funziona per niente, oppure vado da un’estetista?
Consiglierò alle clienti di usare del deodorante quando il loro olezzo mefitico invaderà tutto il negozio, oppure soffrirò in silenzio come sempre?
Ma la ciambotta (peperoni, melanzane e patate) che è palesemente un piatto pesantissimo poiché tutte le verdure vengono sottoposte ad un processo di frittura invasiva, può definirsi piatto estivo?
C’è una soluzione al fatto che i miei nuovi sandaletti bellissimi stingono così tanto che a fine giornata ho la pianta dei piedi tutta nera come se avessi camminato su una lastra di inchiostro fresco?
È giunto il momento di acquistare una protezione solare per il viso affinché quando avrò 40 anni (tra non molto) non ne dimostrerò almeno 60?
Mi uccideranno tutti i pomodori che mangio?
Dovrei ufficializzare l’inizio della stagione del mojto deviando così verso uno stile di vita piuttosto alcolico, o invece aspetto qualche altra settimana?
È positivo che già tendo a “sognarmi sdraiata con creme su spiagge infuocate dal sole d'oriente”?
Riuscirò a non uccidere mio, sempre e dannatamente, fratello Andrea Giacomantonio che è in piena fase pre esami ed è così insopportabile che farebbe perdere la pazienza anche a Gandhi e che quindi non mi ha fatto nemmeno l’illustrazione per questo lunedì?
In mancanza d’altro oggi mi avvalgo di un contributo fotografico che vi farà venire la pelle d’oca. 

Nessun commento:

Posta un commento