lunedì 17 settembre 2012

L'almanacco delle settimana dopo



Cari amici, care amiche,
 l’odierno “almanacco della settimana dopo” scandirà i prossimi 6 giorni della nostra esistenza ricordandoci tutti gli avvenimenti più importanti del nostro prossimo futuro.

Martedì 18 settembre: si ricorda la nascita di Gabriele Gonfietto, inventore del famoso gonfiatore a piede per canotti e materassini.
Si festeggiano i santi De Fonseca e Champ, patroni e protettori delle ciabatte più puzzolenti del mondo.

Mercoledì 19 settembre: dalle ore 14 alle 15 si celebra la scomparsa del buon senso e dell’educazione, dalle 15 in poi si festeggia in maniera sregolata e selvaggia la nascita del “io dico sempre quello che voglio e quello che penso”. Per non partecipare ai festeggiamenti basta chiudersi in se stessi e ignorare gran parte della gente che c’è in giro, per sapere come fare basta rivolgersi a questo sito www.preferireinonsaperlo.com.

Giovedì 20 settembre: giornata commemorativa per il poco noto personaggio biblico Zoè, cugino di Noè, ideatore della primissima versione della paeja. Egli al contrario del cugino, invece di salvare una coppia per specie di ogni essere vivente, decise di mangiarli tutti  accompagnati da riso e vino bianco invitando tutti gli amici per una festa d’addio prima del diluvio universale. Nacque così la prima famosa paeja, la paeja biblica.

Venerdì 21 settembre: giornata nazionale delle commesse. Modalità dei festeggiamenti: 1)salutare con educazione la commessa o il commesso appena si entra in un negozio.
                         2)fare solo domande intelligenti, per esempio NON chiedere se a fine settembre ci sono ancora abiti estivi, NON ci sono in nessun posto, fidatevi.
                        3)non entrate in un negozio se sapete che quel negozio sta per chiudere proprio in quel preciso momento, tornateci il giorno dopo, lo troverete sempre lì!
                        4)un “arrivederci e grazie” è come bere lo champagne alla fine dei festeggimenti…!

Sabato 22 settembre: dalle ore 20 si aprono le danze del “più ipocondriaco sabato sera del millennio”. Si consiglia vivamente di mangiare panini con salame e maionese e bere birra in lattina possibilmente stravaccati sul divano. I programmi in tv raccomandati sono: “come collezionare antenne paraboliche durante l’adolescenza”, “ I giocatori d’azzardo più sfortunati della storia” e “ memorie di un verme villoso”. Come gran finale è d’uopo addormentarsi con il sottofondo di un film coreano.

Domenica 23 settembre: si commemora un antichissimo almanacco del 2003. A distanza di molti anni ancora si festeggia la giornata delle cose avvenute a caso.
1) La morte di JFK, morto perché casualmente si trovava sulla stessa traiettoria di un proiettile vagante.
2) La scoperta dell'America, continente in perenne movimento che nel lontano 1492 si trovò per caso sulla stessa rotta di Colombo, che si faceva abbondantemente i fatti suoi sperando di trovare le indie e finalmente andare in vacanza.
4)La curiosa scomparsa della lebbra, del tifo e della malaria.
5)Il signor Einstein che una mattina aveva fatto tardissimo e tutto trafelato arrivò in aula e disse "scusate, lo so, ho fatto tardi, ma tanto è tutto relativo" e tutti risero, poi non risero più considerando il fatto che aveva detto un cosa piuttosto seria.

Buona settimana a tutti.



Nessun commento:

Posta un commento